Rapimento di Elia - Confraternita del Carmine

Confraternita del Carmine - Ostuni
Vai ai contenuti
RAPIMENTO DI ELIA
2Re 2,1-13
 
1 Poi, volendo Dio rapire in cielo in un turbine Elia, questi partì da Gàlgala con Eliseo. 2 Elia disse a Eliseo: «Rimani qui, perché il Signore mi manda fino a Betel». Eliseo rispose: «Per la vita del Signore e per la tua stessa vita, non ti lascerò». Scesero fino a Betel. 3 I figli dei profeti che erano a Betel andarono incontro a Eliseo e gli dissero: «Non sai tu che oggi il Signore ti toglierà il tuo padrone?». Ed egli rispose: «Lo so anch'io, ma non lo dite». 4 Elia gli disse: «Eliseo, rimani qui, perché il Signore mi manda a Gerico». Quegli rispose: «Per la vita del Signore e per la tua stessa vita, non ti lascerò». Andarono a Gerico. 5 I figli dei profeti che erano in Gerico si avvicinarono a Eliseo e gli dissero: «Non sai tu che oggi il Signore ti toglierà il tuo padrone?». Rispose: «Lo so anch'io, ma non lo dite». 6 Elia gli disse: «Rimani qui, perché il Signore mi manda al Giordano». Quegli rispose: «Per la vita del Signore e per la tua stessa vita, non ti lascerò». E tutti e due si incamminarono.
7 Cinquanta uomini, tra i figli dei profeti, li seguirono e si fermarono a distanza; loro due si fermarono sul Giordano. 8 Elia prese il mantello, l'avvolse e percosse con esso le acque, che si divisero di qua e di là; i due passarono sull'asciutto. 9 Mentre passavano, Elia disse a Eliseo: «Domanda che cosa io debba fare per te prima che sia rapito lontano da te». Eliseo rispose: «Due terzi del tuo spirito diventino miei». 10 Quegli soggiunse: «Sei stato esigente nel domandare. Tuttavia, se mi vedrai quando sarò rapito lontano da te, ciò ti sarà concesso; in caso contrario non ti sarà concesso». 11 Mentre camminavano conversando, ecco un carro di fuoco e cavalli di fuoco si interposero fra loro due. Elia salì nel turbine verso il cielo. 12 Eliseo guardava e gridava: «Padre mio, padre mio, cocchio d'Israele e suo cocchiere». E non lo vide più. Allora afferrò le proprie vesti e le lacerò in due pezzi. 13 Quindi raccolse il mantello, che era caduto a Elia, e tornò indietro, fermandosi sulla riva del Giordano.
L’affresco raffigura il Rapimento di Elia. Al termine della sua vicenda umana il Profeta non muore ma viene rapito da Dio su un carro trainato da cavalli infuocati. A terra il profeta Eliseo, da Elia scelto come erede spirituale, attonito e addolorato, guarda il suo maestro allontanarsi. La misteriosa scomparsa di Elia darà origine a profezie sul suo ritorno, come preannuncio dell’arrivo del Messia, profezie che si compiranno nel nuovo testamento con la nascita di Giovanni il Battista (Mt 11,14).
Ai lati dell’affresco le due vele riportano i titoli mariani di “Regina degli Apostoli” (sulla destra, con le iniziali della Vergine) e di “Regina Concepita senza peccato” (sulla sinistra, con una luna e il serpente ai piedi della Stella, simbolo dell’Immacolata Concezione).
 
di Michele Sgura    
Codice Univoco: M5UXCR1
Torna ai contenuti